arte iba.jpeg

MU.VI.DA. PROJECT

MUSIC VISUAL BODY EXPERIENCE

"Così come lo zen considera le arti metodi di formazione per cogliere la bellezza dell’esistenza, la composizione istantanea rivela la creatività, intesa come processo per la ricerca del gesto e della sua natura essenziale. Se questa arte non conduce a ciò che c’è di più profondo, non può essere considerata tale.”

MuViDa Project è un MILab (Laboratorio Interattivo Multimediale) ideato dall'Istituto di BioQuantica con la direzione e progettazione a cura della Dott.ssa Eva Velicskov, ricercatrice corporea e studiosa dello sviluppo del potenziale umano, integrando le discipline scientifiche con la psiche, il corpo e l'arte.

Siamo sistemi complessi. Come affermano le scienze fisiche, biologiche e umane, l’essere umano è in continua trasformazione ed evoluzione. La comunicazione tra le parti consente di mantenere un'omeostasi fondamentale per vivere. Tutto è relazione vibratoria. La fisica dei quanti ha delineato un passaggio dall’esteriorità all’interiorità; dalla materia all’immaterialità dell’esistenza; confermando ciò che le antiche discipline filosofico-spirituali hanno da sempre sostenuto.

Con il MILab sarà possibile applicare e sperimentare in prima persona le leggi della fisica delle relazioni al nostro corpo psico-fisico-emotivo (risonanza ed entanglement), spostare la visione dalle parti alla relazione tra le parti, indagare la forma come qualcosa di più delle singole parti, la quale crea una musica danzante di elementi capaci di entrare in relazione costante con la luce. Una ricerca che mette in movimento l’intero potenziale umano, proiettandolo in una dimensione spazio-temporale indefinita, possibile, ma sempre presente, nonostante non sempre visibile e percettibile ai sensi.

L’intento è quello di applicare i concetti chiave della psicologia, della fisica quantistica e dell'arte contemporanea in un nuovo linguaggio interpretativo, interattivo, corporeo, gestuale e multimediale. Indagare le possibili relazioni e confini tra la scienza e l’arte. Un’interazione dal vivo tra le esplorazioni ricercate delle video proiezioni, la sperimentazione musicale e i movimenti creativi del corpo che insieme contribuiranno a espandere non solo i nostri sensi corporei, ma soprattutto le capacità propriocettive e cinestetiche. Un percorso, sebbene per sua natura gruppale,  intimamente introspettivo.

Come dimostra la meccanica quantistica con l'esperimento della doppia fenditura, l'osservatore non può essere indipendente rispetto all'osservato. La generazione di veri e propri stati danzanti tramite l’istant improvisation, l’espressività corporea, il ritmo, la contact improvisation, il sound design e le texture A/V, consentiranno ai partecipanti di immergersi nelle frequenze visive, corporee e musicali e di sperimentare una desituazione, tramite il passaggio dalla posizione di osservatore passivo a osservatore presente e compartecipante, in un'osmosi attivo-ricettivo costantemente in relazione al proprio sentire e a ciò che lo circonda. Prendere parte alla scena e contemporaneamente esserne parte attiva.

La singolarità "crea-attiva" di ogni partecipante contribuirà a creare un “effetto farfalla” in cui piccole variazioni del gruppo-sistema produrranno a caduta nuove consapevolezze interiori. Con l'utilizzo delle tecnologie digitali, l'arte svilupperà un'esperienza immersiva, in cui gli stati meditativi dei presenti consentiranno il raggiungimento di altri e alti stati di coscienza.

La partecipazione al MILab non richiede prerequisiti ed è aperta a tutti: sia a persone interessate esclusivamente al proprio sviluppo personale sia a chi è interessato per motivi professionali.

Si consiglia di indossare un abbigliamento comodo, a tinta unita chiara, meglio se di colore bianco e calzini antiscivolo.

Considerando gli aspetti interattivi a forte impatto emotivo, per partecipare al laboratorio sarà necessario presentare una dichiarazione scritta di esonero da malattie di natura psichiatrica e/o psicologica e compilare il modulo di malleveria relativo a eventuali scompensi emozionali.

MILab rientra nel percorso formativo del corso di Riqualificazione Professionale in ambito BioQuantico. Ai richiedenti sarà rilasciato un attestato di partecipazione  o di supervisione professionale, valido per i soci professionisti dell'Istituto.

Il laboratorio, interamente esperienziale, sarà supportato per gli aspetti legati alla tecnologia digitale dagli artisti della Compagnia KiPlus, sotto la direzione artistica di Danza BioQuantica.

ORGANIZZA UN MILab NELLA TUA CITTÀ

PER ISCRIVERTI AL MILab contatta direttamente il nostro Istituto