LA NOSTRA STORIA

7dff099a65b026895942a872c251a542_L.jpg
 

"Operiamo per Materializzare lo Spirito e Spiritualizzare la Materia" 

Valerio Sgalambro

Il nostro Istituto nasce nell’anno 1999 e fin da subito si è sempre occupato di ricerche inerenti le dinamiche relazionali attraverso l’attivazione di laboratori esperienziali nell’intero territorio nazionale, curando le pubblicazioni di documenti, video, interviste, libri e riviste.

Dopo aver raggiunto una sufficiente notorietà, ha istituito una scuola triennale in Pedagogia Olistica riconosciuta dalla P.ED.I.AS (Pedagogisti ed Educatori Italiani Associati). Successivamente ha partecipato a eventi pubblici quali convegni, seminari, manifestazioni, concorsi artistici e/o culturali di ogni genere anche come ente organizzatore. Gli argomenti oggetto dei nostri studi hanno da sempre ruotato attorno alle seguenti aree: Metafisica dell’Educazione, Filosofia della Pedagogia Relazionale, Fondamenti di Psicologia Dinamica, Pedagogia Curativa, Auxologia Coscienziale, Geopedagogia e Globalizzazione, Etica dell’agire professionale nelle relazioni d’aiuto, Fondamenti di Fisica Quantistica, Epigenetica, Alimentazione Naturale, Anatomia Archetipica Comparata, Spaceclearing, Bioeducazione, Feng Shui, Psicologia Generale, Semiotica corporea e Linguaggi non Verbali, Tecniche di Comunicazione Efficace, Psicologia Clinica, Educazione alla creatività e all’espressività, Musicoterapia e tecniche teatrali in ambito immaginale. Presso la nostra sede sono realizzati sistematicamente gruppi d'incontro e di crescita personale e/o di aggiornamento e supervisione professionale rivolti ai professionisti che lavorano nell'area comunicativa-relazionale quali: medici, psicologi, pedagogisti, manager, imprenditori, insegnanti, formatori, avvocati, counselors, coach, personal trainers ecc.

Nel mese di febbraio del 2019, dopo un anno di collaborazione con agenzie afferenti l’Incubatore dell’Università degli Studi di Firenze, la nostra associazione ha cambiato il proprio statuto mantenendo l’acronimo iniziale di I.B.A., poiché si è interessata maggiormente agli aspetti della relazione d'aiuto nella visione interpretativa della BioQuantica.

Pertanto ha intensificato le proprie ricerche e studi sulle scienze di frontiera, in particolare sulla fisica quantistica, cosmologia ed epigenetica per integrarle con le discipline legate alla relazione d’aiuto (la pedagogia, la psicologia, la sociologia, la scienza della comunicazione e il Counseling nonché discipline affini e complementari).

Durante le proprie attività l’associazione inoltre tende a promuovere processi di salutogenesi sostenendo stili di vita e qualità relazionali correlati ad aspetti ambientali ecosostenibili e integrare l’arte con la scienza in una pluralità di linguaggi che siano comprensibili al vasto pubblico anche con l’ausilio di tecnologie digitali, performance, spettacoli, festival ed exhibition.

Dopo la riforma statutaria, l’Istituto di BioQuantica Applicata si occupa principalmente della valutazione della qualità professionale dei propri soci professionisti, della gestione dei piani di studio riguardanti le discipline BioQuantiche, effettuando anche consulenze territoriali e orientamento specialistico, affiancamento e revisione nella preparazione delle tesi dei professionisti che frequentano i corsi di riqualificazione professionale e del rispettivo sostegno e tutoraggio degli esami di ammissione, nonché degli stage professionali in ambito BioQuantico, della supervisione dei laboratori esperienziali, ceduti in parte ai professionisti esterni che operano a nome e per conto dell’Istituto I.B.A.

L’associazione inoltre ha messo in azione un servizio di consulenza psicologica e pedagogica volontario, rivolto a singoli individui, gruppi e organizzazioni pubbliche e private, occupandosi di orientamento scolastico, professionale e delle problematiche inerenti la coppia, il minore, l’anziano e la famiglia.

L’intento è quello di rinnovare la relazione e tutte le sue dinamiche ad essa connesse con i traguardi raggiunti dalle più recenti scoperte delle scienze moderne, calibrati specificatamente all’interno di una visione evolutiva dell’essere.

Il progetto riunisce ricercatori provenienti da varie discipline sia tradizionali che innovative, con l’intento di unificare in un’aderita concezione scientifica la visione dell’essere Umano. Tale compimento consente di integrare le saggezze dell’antica medicina e dell’alchimia con l’evoluzione contemporanea della “biologia-quantica” per dirigerle in un percorso pedagogico emergente, reale e sostenibile che rappresenta un preciso intento di riconciliazione tra la relazione d’aiuto com’era concepita nel vecchio paradigma meccanicistico e le innovazioni delle scienze moderne.

 

Attenzione: Ci sono persone che stanno divulgando senza la nostra autorizzazione l'epistemologia BioQuantica, alterandone i contenuti e falsificandone persino le fonti. Diffidiamo pertanto di ogni copia e/o simulazione che non sia espressamente ascrivibile alla nostra approvazione.